VISITARE LA MARSICA – COSA MANGIARE (ITA)


 

 

 

La cucina marsicana discende dalla tradizione agropastorale locale ed è quindi robusta e creativa oltre che ricca di sapori genuini.

 

La cucina regionale del territorio offre un’ampia varietà di antipasti, primi, secondi, dolci e frutti tipici della Marsica.

 

Per i primi si spazia dai maccheroni alla chitarra, alla sagna al ragù di coniglio e zafferano di Navelli, vicino a Carsoli, alle fettuccine al ragù d’anatra, agli gnocchi fatti a mano preparati con il sugo di carne e l’aglio orsino, fino ai ravioli ripieni di ricotta.

 

Per i secondi oltre ai tipici arrosticini di pecora, troviamo la pecora “ajo cotturo”, piatto tipico di Antrosano di Avezzano, Pereto e Collelongo.

 

Quindi abbiamo la capra alla pecorara, il manzo brasato al Montepulciano d’Abruzzo rosso, tipico di Tagliacozzo.

 

Numerose sono anche le verdure
presenti nel territorio come le patate o le carote del Fucino, che condite con l’olio extravergine d’oliva della Valle Roveto sono vere prelibatezze.

 

Per la frutta da provare è la frutta secca come le castagne di Carsoli, la castagna Roscetta della Valle Roveto o la mandorla di Forme di Massa d’Albe.

 

Per la frutta normale si hanno la prelibatissima mela della Valle del Giovenco, unica nel suo genere o ancora i fichi o le susine, una varietà di prugne scure largamente diffuse nella Marsica.

 

Numerosi sono anche i dolci della zona, come gli amaretti morbidi marsicani, la ciambella presente in tutto il territorio e che assume nomi diversi in riferimento al paese che la produce (come la “Sciammella” di Lecce nei Marsi o la “Ciammella” di Scurcola Marsicana), la croccante di Forme di Massa d’Albe, la coperchiola fatta di mandorle e miele tipica di Massa d’Albe, i mostaccioli abruzzesi prodotti a Trasacco e Carsoli, ecc.

 

Da segnalare anche il miele della Valle del Giovenco, un vero toccasana di salute e bontà. 

 

Tra le bevande infine la lista è altrettanto lunga. S’inizia con l’acqua oligominerale imbottigliata a Canistro, si prosegue con le diverse birre artigianali presenti nei vari paesi del territorio, il vino marsicano prodotto fin dal 1958 nelle cantine di Paterno dei Marsi.

Discorso a parte meritano gli amari marsicani, che sono un vero toccasana per la salute e sono in gran numero.

 

Si parte dall’amaro Taccone di Massa d’Albe, al Fragolino di Pescasseroli, al Nocino abruzzese, all’Acquavite di Genziana prodotta nei comuni del parco nazionale d’Abruzzo e del parco regionale Sirente – Velino, fino all’Amaro Centerbe prodotto nei paesi del parco nazionale d’Abruzzo, ecc.

 


VISITARE LA MARSICA