TURISMO NELLA MARSICA (ITA)


 

 

 

La Marsica è la zona occidentale dell’Abruzzo, che confina a ovest con il Lazio e si trova perfettamente al centro fra il Tirreno e l’Adriatico.

 

La Marsica ha il suo cuore geografico nella Piana del Fucino, ex lago fino al 1876 ed ora ricca piana agricola. Questa enorme zona pianeggiante è circondata da una corona di montagne, molte delle quali si elevano oltre i 2.000 m di quota.

 

La catena montuosa del Velino – Sirente è la più importante della Marsica e si eleva fino a circa 2.500 m di altezza con il monte Velino.

 

La zona ha un patrimonio naturale preziosissimo e unico nel suo  genere, che comprende numerose riserve e parchi naturali. Tra questi spicca il meraviglioso Parco Nazionale d’Abruzzo, ormai quasi centenario, che ha il suo cuore pulsante nella zona di Pescasseroli.

 

La Marsica offre un contesto di paesaggi assai ricco, comprendendo oltre alle alte montagne anche diverse vallate, come la Valle del Giovenco, la Valle Roveto o la Vallelonga, e diverse aree pianeggianti come la già citata Piana del Fucino, i Piani Palentini e la Piana del Cavaliere.

 

In questo contesto di montagna non possono mancare i comprensori sciistici, tra i più moderni d’Italia, come gli impianti di Ovindoli, Pescasseroli e Cappadocia.

 

Tuttavia, anche se la natura è la caratteristica più importante, essa è solo una parte delle numerose attrattive che offre il territorio della Marsica, assai ricco di cultura e storia.

 

Il terremoto verificatosi nel 1915 aveva distrutto gran parte del patrimonio artistico e monumentale della zona. Ma grazie a un fruttuoso lavoro di restauro è stato possibile recuperare molte delle antiche strutture andate distrutte nel sisma.

 

Oggi la Marsica offre molteplici attrattive monumentali, a cominciare dalle numerose chiese altomedievali come la chiesa di San Pietro di Alba Fucens, o la basilica paleocristiana di San Cesidio di Trasacco.

 

Oltre a questo, il territorio comprende un’amplissima gamma di castelli medievali e palazzi rinascimentali, presenti nei numerosissimi borghi marsicani, a cominciare dai maestosi castelli di Celano e Balsorano.

 

Dal punto di vista storico, in questo territorio sono presenti testimonianze di tutte le epoche, da quella preromana con i siti archeologici dell’antico popolo dei Marsi di Luco dei Marsi, Amplero e Milonia, all’epoca romana con il sito di Alba Fucens, il più importante sito archeologico d’Abruzzo, fino ad arrivare all’epoca medievale e rinascimentale splendidamente rappresentata dalla cittadina di Tagliacozzo, autentico scrigno artistico rinascimentale della Marsica.

 

La zona, facilmente raggiungibile in auto con le autostrade A24 e A25 e in treno con le linee ferroviarie che l’attraversano, si presta bene ad una vacanza stanziale, offrendo oltre a natura e cultura, una variegata possibilità di praticare sport di montagna, sia invernali come lo sci, sia estivi come l’equitazione, le arrampicate, il trekking, la mountain bike.

 

 


VISITARE LA MARSICA